Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Capodanno a Firenze.

Tre giorni passati in una meravigliosa città. Passati li con una delle mie più grandi amiche, quindi tre giorni magnifici, davvero non si poteva chiedere di meglio.

Pensavo fosse, un Capodanno normale, fatto di divertimento, di risate, di spensieratezza e tanta voglia di scoprire. Non ho mandato di proposito gli auguri per il nuovo anno a nessuno. Non credevo in questa cosa, non ho fatto nuovi propositi per il nuovo anno, ho semplicemente desiderato che tutto fosse spensierato e tranquillo per almeno un anno.

Ho mandato solo un messaggio di auguri di mia spontanea volontà, ed è stata la sorpresa più bella. Una risposta normalissima, ma detta con il cIMG_20160101_123743_2uore. Eravamo, sì, a 400km di distanza, ma forse per una volta qualcosa in Noi era cambiato. La mattina svegliarsi con gli auguri reciproci dell’altro, è stato il regalo più bello.

La Sua casa vacanze con i Suoi amici, e il mio viaggio a Firenze hanno reso tutto ancora più piacevole. Solitamente abbiamo il divieto di sentirci in pubblico. Ma stavolta no.

 Una scoperta di un giorno fantastico, le mille risate, il fatto dell’essere così protettivo nei confronti di qualcosa che vogliamo che sia solo Nostro. Il fatto di voler condividere insieme, le foto di una città bellissima, e del tuo ritorno a casa. Il voler farmi passare quell’arrabbiatura che derivava dalle parole dette contro di me; il tuo difendermi anche quando è più semplice stare zitti. Quella voglia di condividere ancora qualcosa. Quella voglia, che ci porta a vederci tra poco, quella voglia di scoprire tutto, di scoprire cosa è successo in una settimana, quella voglia di sapere come abbiamo passato il Capodanno e i giorni prima e dopo. Son stati davvero gli auguri migliori.

01-01-2016

Lui: “Tu, tutto bene stanotte?”

Io:”Sii, ma Tu che brutto Capodanno che hai passato!”

Lui:” Aspettavo Te!”