Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Firenze

In passato avevo già visitato questa città, in giornata, quest’ anno ho avuto la possibilità di passarci tre giorni. Tre giorni fatti di infiniti km, passati in compagnia di una delle mie migliori amiche, un gran freddo, ma una bellissima avventura.

Lei non aveva mai visitato Firenze, quindi cogliamo la palla al balzo e ci mettiamo in mezzo Capodanno. Un’idea bellissima.

Posiamo le valigie in albergo, un bellissimo albergo, in centro, quindi avevamo tutto a portata di mano, Scendiamo e ci dirigiamo verso il mercato centrale.

PicMonkey Collage.jpgPensavo ad un normalissimo mercato, entriamo in questa struttura, davvero una sorpresa. Banchi di ogni tipo: vino, bevande, dolci, pesce, carne, pasta, salumi tipici, negozietti di assaggio, tartufi, olio, frutta e verdura. Lì dentro davvero si potrebbe trovare di tutto. Il piano inferiore  è caratterizzato da questi banchi, stracolmi di cose da mangiare, da assaggiare e che solo usando il senso olfattivo ti invogliano a portartele a casa. Al piano di sopra, un’incantevole fila di ristoranti di ogni tipo. Cose tipiche, carne di ogni tipo, cibi vegani, panini vegani, frullati di frutta, birra o vino. Puoi trovare ristoranti di fritto, pesce, hamburger piuttosto che pizze, focacce, pane di ogni tipo, un banco in cui ti proponevano piatti a base di tartufo bianco. Insomma veramente di tutto.

Uscite da qui sfinite, e stracolme di cibo, decidiamoIMG_20151231_134618 di iniziare ufficialmente il nostro viaggio tra le vie fiorentine. La prima tappa è stata fatta a Santa Maria Novella. Purtroppo, gli obelischi erano in fase di ristrutturazione. Con la sua facciata di presenza gotica, affascina al primo sguardo.  Ci si innamora di quel bianco alternato al nero che la rappresentano. Di fianco, c’è una struttura chiamata Cappella Della Pura, dedicata unicamente al silenzio e alla preghiera. Molto carina.

Tappa obbligata, anche perché  di fianco all’albergo è stato il Duomo. Maestoso, bellissimo, con una IMG_20151231_140344_2.jpgstoria piena dietro di Lui. Quella Cupola, quella facciata piena di statue, con al loro interno i cieli blu con stelle oro che ti fanno sognare al primo sguardo. Quella porta immensa, con un affresco sopra stupendo. Il campanile di Giotto. Vicino a Lui, quel Battistero immenso. Tutti con lo stesso stile. Con quei colori che sembrano cupi, ma in realtà dimostrano al meglio la bellezza di quelle fantastiche opere d’arte.

Ovviamente, la bellezza delle vie e vicoli che circondano il centro storico di Firenze non sono da descrivere. Vicoli tutti illuminati con luci di Natale, ancora più belle viste la sera. Ogni borgo, aveva delle illuminarie diverse, che rendevano più spensierato il passaggio in quelle vie.

Di passaggio  e anche perché parte importantissima del centro storico, Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio e Galleria degli Uffizi. IMG_20151231_145847_2.jpgOgni palazzo, e casa viste dal basso, hanno un impatto bellissimo.

La statua del David di Michelangelo, e la fontana di Nettuno, due meravigliose opere. Come poterle dimenticare nella visita di Firenze?

Oltrepassando l’Arno si trovano altre meravigliose opere, giardini e palazzi. Si trova anche il simbolo di Firenze, il meraviglioso ponte vecchio, pieno di gioiellerie storiche. 20160101_111810.jpgSolitamente posto troppo affollato, dove non riesci neanche a fare un passo, ma da lì si può godere di una meravigliosa vista.  La mattina di Capodanno, passando, abbiamo anche avuto una bellissima sorpresa, trovandoci appeso sopra un cartello con l’augurio per il 2016.

Pochi passi dopo il ponte, si trova il maestoso Palazzo Pitti.

20160101_113952.jpg

Appena dietro, abbastanza consapevoli della cosa, abbiamo scelto di andare ai Giardini di Boboli, un panorama strepitoso, purtroppo per Noi, li abbiamo visitati sotto la pioggia, ma son stati comunque uno spettacolo.

20160102_101741

20160102_105726.jpg

Un parco pieno di opere d’arte, labirinti verdi, giardini interni, fontane e musei. Una camminata tra salite, discese e numerose scale, ma un panorama speciale.

Penso che una delle cose migliori di Firenze e che gode anche di una vista meravigliosa, sia, Piazzale Michelangelo, Noi ci siamo passate, facendo il lungarno, e entrando nel meraviglioso giardino delle rose. Penso che in primavera, vedendo tutto fiorito, l’atmosfera sia ancora più suggestiva.

20160101_150113.jpg

IMG_20160101_150917_2.jpg

La vista migliore, vedi tutta Firenze nella sua bellezza, vedi ogni singolo angolo se la giornata non è grigia ed uggiosa. Da là in alto, riesci a vedere ogni luogo di turismo della città.

Altre due tappe d’obbligo son state, una la Basilica di Santo Spirito, non è stata la miglior Basilica visitata, non mi ha lasciato niente di emozionante, ma ho adoIMG_20160101_124454_2.jpgrato tantissimo quello che c’era intorno, una ” mostra” di fogli appesi come panni, con scritte parole e poesie, su dei fogli a forma di indumenti intimi. e i murales che circondavano la fontana che si trovava di fronte alla chiesa. Davvero bellissimi. E un’altra cosa di piacevole impatto son stati i vicoletti che portano fino a Ponte Vecchio.

Altra tIMG_20160101_154850_2.jpgappa da non dimenticare, per noi è stata fatta appena scese da Piazzale Michelangelo, è stata la Chiesa di Santa Croce. Maestosa, con una piazza spettacolare davanti. E le tre dirmazioni di fronte a Lei, che portano fino al Duomo.

Screenshot_2016-01-03-15-26-38.png

Se avete la possibilità visitate questa meravigliosa città. Io me ne sono follemente innamorata, e ci sono davvero tantissime opere, e monumenti da visitare.