Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Pausa studio, quest’esame mi sta mandando al delirio.

Questo blog, è sconosciuto, i miei amici e amiche non ne sanno l’esistenza, così come i miei svariati contatti compresi quelli dei social network.

IMG_20160101_124027_2.jpg13, il 13 è un numero bellissimo, scaramantico, ed è la data di nascita di una persona, quella che io qui dentro nominavo come ” Lui”. Bene, Lui, ha un nome, che ha la mia stessa iniziale, e un cognome, che è anche quella la stessa iniziale del mio.

Lui, è quella persona che mai speri di trovare nella tua vita, uno che te la complica ( va beh, dai ammetto che adoro il complicarmi la vita). Con questo Lui succede di tutto, quando dico tutto, avete presente le cose dove direste:” Io??? No quella cosa qui non la faccio”; ecco due secondi dopo da quella risposta partiva un:” va bene, facciamolo!”. Avete presente anche le cose più improbabili?? Si, le ho fatte. Lui è una persona strana, non potevamo neanche definirci uscenti, ma eravamo perfetti come intesa mentale. Un qualcosa di inspiegabile.

Lui, è quel genere bello e impossibile. Ma davvero bello, e impossibile anche, impossibile solo perché manco la mia psicologa l’ha mai capito. Uno diciamo, che non poteva fare per me.

Il 3 invece, beh il 3 è il numero perfetto come rappresentazione di quello che antecedentemente avevo descritto come A. il 3 è stata la data del nostro primo appuntamento. 3 è il numero delle cose belle che ha: gli occhi, i denti e il fatto che è sempre abbronzato.

A, è una persona da un passato burrascoso, difficile e tremendamente duro da accettare. Non so,conoscendomi, come ho fatto ad accettarlo, ma so solamente che volevo il meglio per Lui. Volevo che stesse bene, che certi brutti periodi non tornassero più, quindi gli sforzi fatti da parte di entrambi erano grandi. Con A il rapporto era molto diverso, Lui  mi ha raccontato tutto di sé, io per quello che ho fatto nella mia vita, non son riuscita manco a dirgli metà delle cose successe. Per paura.

A, invece, non è uno bello (insomma, io nei suoi occhi mi perdevo, poteva dirmi anche di sposarlo che io ero già partita per non so quale mondo), è una persona che non ti rimane neanche impressa ( insomma, quando eravamo alle superiori, e quando era alle medie, ti rimaneva impressa eccome!). Per me, ha una somiglianza con mio padre, è quel ragazzo che scegli perché la figura del padre la vedi come un uomo speciale.