Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Tra un esame e l’altro,                                                                                                                                      tra il lavoro e il sonno che mi assale,                                                                                                         ultimamente son riuscita a trovarmi in una situazione simil stabile.

Sto vivendo, una relazione, conoscenza non ha ancora una definizione definitiva, con uno di quei ragazzi che son davvero bravi, che hanno la testa sulle spalle, con un lavoro autonomo, con una storia che lo ha segnato, ma che sa superare i suoi limiti per star bene lui, e per far star bene me.

Sì, non son proprio il mio tipo dato le avventure e i ragazzi passati, ma ci provo.

Provo a superare le mie paure della fiducia, le mie paure sulle mie centomila paranoie, le mie fissazioni, e le mie aspettative di vita, buttando tutto all’aria, e vivendo una storia che mi dà tranquillità.                                                                                                                                                        Ovviamente, è una tranquillità relativa, perchè non riesco a levarmi determinate paranoie dalla testa, paranoie che non mi fanno vivere al meglio la mia storia, ma bisogna dargli tempo, e bisogna dare tempo a me stessa di imparare a convincermene. E sicuro ad una risposta definitiva arriverò anche io.

Beh, sta storia è una storia di prova, spero sia in futuro una bella storia. Spero sia una storia felice. Spero di mettere la testa a posto, e decidermi finalmente ad affermare che a questo mondo non tutti gli uomini sono uguali.

Sinceramente però, io mi aspetto che Lui stasera venga a casa mia, mi scriva un messaggio con scritto:” esci, sono qui.” .                                                                                                                          Quello che invece avrò stasera è una bellissima avventura in solitaria nel mio mondo delle favole.